domenica 26 ottobre 2008

La scrittura collaborativa e il metodo SIC


Gregorio Magini e Vanni Santoni hanno ideato nel 2007 il metodo SIC, Scrittura industriale collettiva che grazie ad una comunità aperta di scrittori intende “far diventare la scrittura collettiva dei piccoli gruppi una prassi letteraria”. Il sito è tanto essenziale quanto interessante e funziona da “quartier generale” dal quale lavorare a racconti e romanzi.


Gli autori hanno messo a disposizione anche un manuale dove vengono spiegati alcuni “aspetti di regia”; aspetti che prevedono la figura di un direttore artistico, di un vero e proprio “regista dell’opera” che muove le fila del lavoro di community. Il manuale spiega come sia necessario un lavoro di programmazione e di editing dei testi , di coordinamento dei compiti, composizione e aggiornamento del soggetto, di eventuale ricerca bibliografica.


“Tutti gli scrittori compilano tutte le schede, indipendentemente gli uni dagli altri: questo è uno degli assunti fondamentali del metodo SIC”, spiegano Magini e Santoni.

Ma non si pensi che questa regia “dall’alto” snaturi il compito della scrittura collettiva. Se date un’occhiata alle FAQ, scoprirete che è possibile dare vita a un proprio gruppo SIC (un gruppo di 5-10 persone che lavorano a un proprio testo), e che “nel qual caso lo staff SIC fornirà istruzioni, tutoring e materiali”.

10 commenti:

zop ha detto...

conoscevo queso gruppo, anche se a mio avviso (mi occupo di questo cose dal 2002) è più interessante sperimentare I METODI piuttosto che UN metodo e realizzare con questo tanti racconti/romanzi... mi pare questa la sfida, attualmente. Ci sono tanti format possibili per queste cose (tra l'altro personalmente sto lavirando anche ai film collettivi realizzati in webcam con il coinvolgimento della rete, a questo proposito). Poi segnalo che è uscito da poco un libro di Marco Minghetti, una riscrittura con più di 100 autori delle città invisibili: http://marcominghetti.nova100.ilsole24ore.com/2008/10/in-libreria-dal.html che ha utilizzato un metodo, molto simile a quello del SIC, anche se il risultato mi pare molto deludente.

un saluto
zop

BitLit ha detto...

darò un'occhiata a questo libro di minghetti. Grazie Zop!

Luigi ha detto...

Grazie Rosa per la segnalazione!!!

BitLit ha detto...

grazie a te che mi leggi!

Gregorio Magini ha detto...

Grazie per l'articolo!

BitLit ha detto...

E' stato bello scoprirvi

marco ha detto...

ossignur...

Saro ha detto...

Ciao Bitlit, complimenti per il sito.

eyl ha detto...

interessante!

Nick ha detto...

La scrittura collaborativa è un tema che mi interessa da diversi anni. È stata la tecnologia wiki ad ispirarmi e a spingermi a creare un sito di scrittura collaborativa fantasy (www.medilanti.com). Il metodo (se si può parlare di metodo) è diverso da quello SIC, perché il risultato finale non è un testo classico, ma un ipertesto.